OM.EN S.r.l.
Il tuo consulente aziendale in italia
                            

icon news omen title

News

 

Il 30 marzo è entrato in vigore il Decreto Legislativo n. 24/2023 che ha recepito la Direttiva Whistleblowing, riguardante la protezione delle persone che segnalano trasgressioni delle disposizioni normative nazionali e del Modello Organizzativo e Gestionale (ex d.lgs 231/2001).

OBBIETTIVO DELLA NORMATIVA

Il whistleblowing è un importante strumento di compliance aziendale, tramite il quale i dipendenti oppure terze parti (per esempio un fornitore o un cliente) di un'azienda possono segnalare, in modo riservato e protetto, eventuali illeciti riscontrati durante la propria attività lavorativa.

La nuova normativa prevede una tutela per il whistleblower senza distinzioni tra settore pubblico e settore privato e sono da intendere come “whistleblowers”, tutti i soggetti, collegati in senso ampio all’organizzazione pubblica o privata nella quale si è verificata una violazione. Le misure di protezione valgono anche per chi presta assistenza nel processo di segnalazione, dai colleghi fino alla famiglia del whistleblower.

 OBBLIGHI E SANZIONI PREVISTE

Il D.lgs 24/2023 introduce l’obbligo, a partire dal 15/07/2023, per chi ha impiegato mediamente almeno 250 lavoratori a tempo determinato o indeterminato nell'anno precedente, e dal 17/12/2023 per chi ne ha almeno 50, di attivare dei canali di segnalazione efficaci, riservati e sicuri per permettere di segnalare eventuali condotte illecite di natura amministrativa, contabile, civile o penale (riciclaggio, corruzione, etc.), con sanzioni

  • da 5.000 a 30.000 euro in caso di ritorsioni o ostacoli alle segnalazioni, o violazioni della riservatezza
  • da 10.000 a 50.000 euro nel caso non sia stato istituito il canale di segnalazione

Tale adempimento era già attivo per alcune categorie:

- chi ha adottato il MOG-Modello di Organizzazione e Gestione ex Dlgs. 231/2001

- tutti  i soggetti sottoposti alle norme Antiriciclaggio (art. 48 Dlgs. 231/2007-Dlgs.90/2017)

- chi lavora con enti pubblici o in specifici settori quali filiera alimentare, sicurezza dei trasporti, tutela ambiente, etc.  

 COSA FARE

Un primo step fondamentale è quello di istituire un canale interno per gestire tutte le segnalazioni in modo corretto e garantendo la riservatezza del whistleblower.
Vediamo ora quali sono i canali più conformi alla nuova legge sul Whistleblowing.

Non consigliato:
Form cartacei, segnalazioni in presenza, e-mail o PEC à tali canali non assicurano la riservatezza e la conservazione a norma dei documenti.

Consigliato:
Software e app con sistemi di crittografia à garantiscono la totale riservatezza del whistleblower tramite cifratura dei contenuti e rispetto dei principi di privacy by design e by default.

LA NOSTRA SOLUZIONE

OM.EN in collaborazione con B&P SOLUTION vi può supportare nella creazione di un canale sicuro e confidenziale per segnalare anonimamente illeciti, comportamenti scorretti o violazioni delle normative interne ed esterne. I dipendenti, i fornitori e altre parti interessate potranno così segnalare attività sospette senza timore di ritorsioni o discriminazioni, come da indicazioni della nuova normativa.

   Contattaci   

Sedi OM.EN S.r.l.
  • Via Umberto Terracini n° 14
  • 43052 Colorno (PR) - ITALIA
  • +39 0521 312577
  • +39 0521 811003
  • info@euroomen.it
  • C.F. e P. IVA 02350360349
  • Via Alfredo Veroni n° 37/A
  • 43122 Parma (PR) - ITALIA
  • +39 0521 312577
  • +39 0521 811003
  • info@euroomen.it
  • Via Fratelli Cervi n° 169
  • 42124 Reggio Emilia (RE) - ITALIA
  • +39 0522 919326
  • +39 0521 811003
  • info@euroomen.it

2019 © OM.EN S.r.l. | Pagina generata in 0.62 secondi. Memoria utilizzata per caricare la pagina: 19.04MB.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie tecnici di parti terze per la condivisione delle informazioni attraverso i social network. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy e cookie policy che la cookie policy.